Posizione:  Home


Chi siamo

Il Consorzio rappresenta unitariamente gli interessi degli Enti consorziati e delle relative popolazioni e persegue l'obiettivo di fornire a tutti i cittadini servizi qualitativi e quantitativi adeguati a costi equi nonché di operare per la conservazione dell'ambiente e lo sviluppo sociale, economico e civile del territorio, assicurando ad ogni ente consorziato adeguata rappresentanza.

 

-  Il  Consorzio  esercita  le  funzioni  amministrative,  di  regolazione,  di  vigilanza  e controllo, e di promozione spettanti ai Comuni in ordine a quanto segue:

 

a.  alla  raccolta  differenziata  dei  rifiuti  solidi  urbani  e  al  loro  trasporto,  recupero, riutilizzo, riciclaggio e smaltimento;

 

b.  alle attività accessorie e/o connesse e/o strumentali a tale servizio;

c.  alla promozione e coordinamento di iniziative di sensibilizzazione della cittadinanza degli operatori economici e delle istituzioni in merito all'esigenza di riduzione della

 

produzione di rifiuti, di riutilizzo e riciclaggio delle materie prime e secondarie e alla migliore tutela dell'ambiente.

 

-  Il Consorzio può esercitare le funzioni di cui al comma 2 del presente articolo anche in ordine a quanto segue:

 

a.  raccolta indifferenziata dei rifiuti solidi urbani e assimilati nonché al loro trasporto, eventuale selezione recupero riutilizzo, e smaltimento;

b.  pulizia delle strade, delle aree mercato, bonifica di siti contaminati, de-affissioni;

disinquinamento ecc;

c.  progettazione e costruzione di aree ed impianti di selezione e smaltimento rifiuti ed adeguamento delle aree e degli impianti esistenti;

d.  altri servizi pubblici locali.

 

- Il consorzio affida la gestione dei servizi nelle forme più efficaci efficienti ed economiche ammesse dagli artt. 112 e 113 del Decr. Leg. 267/2000, partecipa a società miste pubblico- private, può concedere a tali imprese pubblico-private l'utilizzo, nelle forme ritenute più congrue, di aziende attrezzature ed immobili di cui abbia ovvero acquisisca la disponibilità anche da enti pubblici.

 

-  Il consorzio concorda, in conformità alle procedure di legge vigente,  con le società affidatarie dei servizi la tariffa, che deve essere equa e trasparente, pianifica gli investimenti, prevede e disciplina l’accesso agli atti e la partecipazione degli utenti per il miglioramento e lo sviluppo dei servizi.

-  L'adesione dei Comuni alla gestione consortile della raccolta indifferenziata dei rifiuti e di eventuali altri servizi è volontaria.

-  Il Consorzio deve tendere a fornire ai cittadini servizi di qualità migliore, più efficaci più efficienti e più economici rispetto a quelli forniti dai Comuni individualmente.

-  I Comuni, per la raccolta indifferenziata dei rifiuti e per eventuali altri servizi pubblici, conferiscono al Consorzio i mezzi e le attrezzature di cui sono proprietari, e, previa determinazione del loro valore, hanno diritto,  ai sensi dell'articolo 44 del DPR 4 ottobre 1986 n.902 ad interessi pari, per tasso e durata, a quelli praticati dalla Cassa Depositi e Prestiti per finanziamenti similari.

- A chiarimento del disposto del seconda comma si precisa che le funzioni amministrative consistono nell'elaborazione e periodico aggiornamento del programma degli interventi e del piano finanziario e quelle di vigilanza nel controllo dell'attività del gestore del servizio per: la tutela degli interessi degli utenti, l'adempimento agli obblighi contenuti nella convenzione di gestione con riferimento al raggiungimento degli standards di qualità ed economicità dei servizi, l'esatta applicazione delle tariffe.

- Il Consorzio, a seguito di adesione volontaria dei Comuni, può esercitare, inoltre, le funzioni di cui al comma 2 del presente articolo, e di iniziativa, programmazione e progettazione anche in ordine a:

 

- Piani Operativi Nazionali e Regionali di settore o tematici con prioritario riguardo alla Sicurezza;

 

- Misure ed Interventi riferiti, compresi e/o discendenti dal P.O.R. per la utilizzazione di risorse regionali, nazionali e comunitarie relativamente a tutte le materie comprese nella specifica programmazione pluriennale e relative linee guida, nonché riferite ad

 

Accordi di Programma Quadro operanti nelle diverse materie che possano riguardare i

Comuni e gli Enti Locali nella forma singola od associata;

 

- Azioni e competenze derivanti dal conferimento e/o decentramento di funzioni ai Comuni, singoli od associati, di cui alla L.R. N. 34/1992 e normativa nazionale di riferimento o, comunque, devolute agli Enti Locali per determinazione legislativa regionale o nazionale;

 

- Interventi di cui alla L.R. n. 23/2002 relativamente alle attività nel campo socio- assistenziale, ferme restando le previsioni normative regionali riguardanti i Piani di Zona;

 

- Interventi relativi alle problematiche della migrazione ed immigrazione e delle nuove povertà.

 

-  Il  Consorzio  provvede,  oltre  che  nelle  materie  e  competenze  di  cui  ai  commi precedenti, anche negli altri settori di attività di interesse dei Comuni a:

 

- fornire informazioni, consulenza ed assistenza alle Amministrazioni ed Uffici Comunali;

 

- predisporre, organizzare e/o compiere adempimenti relativi a procedure amministrative per conto dei Comuni nei confronti di altri Enti ed Amministrazioni Regionali o dello Stato;

 

- instaurare rapporti ed attività anche a scopo promozionale del territorio nei confronti di partner od operatori culturali e socio-economici di rilevante portata, vocati  e legittimati a relazionarsi con la entità comprensoriale della Locride;

 

- organizzare, sostenere o svolgere campagne di informazione ed assistenza anche per i cittadini relativamente ad argomenti, procedure ed adempimenti per i quali questi facciano capo abitualmente ai Comuni;

 

- organizzare e gestire attività ed azioni in materia di tributi, tasse e tariffe comunali, comprese le fasi di accertamento, iscrizione a ruolo e riscossione degli stessi.

 

- Il Consorzio:

 

- progetta ed organizza, sia a livello territoriale che in sede, corsi, seminari e convegni per Dipendenti ed Amministratori degli Enti Soci su tutte le materie di competenza dell’Ente Locale;

 

- elabora “formazione intervento” presso i singoli Enti associati;

 

- approfondisce e favorisce la diffusione di esperienze di successo per realizzare l’innovazione amministrativa nell’Ente Locale (attività di ricerca);

 

- allestisce struttura che fornisce risposte a quesiti anche telefonici, formula risposte a quesiti scritti, redige circolari informative, garantisce assistenza e consulenza ai Comuni e gli Enti aderenti nell’ambito di tutte le problematiche connesse alla gestione economica e giuridica del personale degli Enti Locali.